Protezione Civile comunale, al via il canale di allerta Telegram

Protezione Civile comunale, al via il canale di allerta Telegram

Fonte: www.sannicandro.org

 

Con delibera di giunta comunale n.128 del 27/11/2018 è stata ufficializzata l’entrata in funzione del servizio di allerta ai cittadini tramite smartphone.

Infatti, tramite l’app di messaggistica “Telegram” (app simile a WhatsApp, scaricabile gratuitamente dai diversi store, ndr), verranno comunicati tutti i messaggi di allerta meteo-idro diramati dal Centro Funzionale Decentrato del Servizio Protezione Civile regione Puglia, le ordinanze del Sindaco e le segnalazioni giunte al COC (Centro Operativo Comunale) sempre inerenti in materia di Protezione Civiledirettamente su proprio smartphone e/o tablet.

Per l’iscrizione al gruppo è necessario scaricare l’app ed iscriversi al canale “infoalert@sng”.

Trattandosi di un “canale” si precisa che sarà solo il responsabile della Protezione Civile comunale ad inserire le comunicazioni. Tutti gli utenti iscritti resteranno in anonimo e nessuno potrà vedere quali altri utenti si siano uniti al canale.

L’obiettivo è quello di informare il cittadino in tempo reale ovunque si trovi, permettendogli di ricevere sul proprio cellulare le comunicazioni di allerta della Protezione Civile, sui rischi incombenti sul territorio comunale, perché presti attenzione ai possibili rischi connessi ai fenomeni meteo e affinché adottino comportamenti corretti durante gli eventi. L’auto-protezione è infatti lo strumento più efficace per garantire la propria sicurezza.
Questa l’esigenza che ha spinto l’ufficio comunale di Protezione Civile a creare il canale Telegram che, nell’arco dei prossimi mesi, potrà subire variazioni al fine di ottimizzare e migliorare il servizio di offerto.

Il canale, attivo in via sperimentale già da qualche mese, è stato sviluppato anche grazie ai volontari dell’AVERS-Protezione Civilesempre pronti a collaborare con l’ente per gli scopi di previsione e prevenzione dei rischi.

Tutti i cittadini sono invitati ad iscriversi al canale infoalert@sng, tenendo presente che l’iscrizione è completamente gratuita.