Un terremoto di magnitudo ML 3.9 è avvenuto nel distretto simico del Promontorio del Gargano il

23-04-2017 06:25:37 ora italiana (UTC +02:00)

con coordinate geografiche (lat, lon) 41.85, 15.74 ad una profondità di 22 km, con epicentro in agro di Cagnano Varano.

Il terremoto è stato localizzato da: Sala Sismica INGV-Roma.

Prime fonti assegnavano una magnitudo di 4.3. La prima pubblicazione dell’INGV riportava 4.0, successivamente hanno corretto la magnitudo fissandola a 3.9.

 

Comuni entro i 20 Km:

Carpino
Ischitella
Rodi Garganico
San Nicandro Garganico
San Giovanni Rotondo
San Marco in Lamis
Vico del Gargano

 

Città più vicine con almeno 50000 abitanti:

29 Km a NW di Manfredonia (57279 abitanti)
35 Km a NE di San Severo (53905 abitanti)
46 Km a NE di Foggia (151991 abitanti)
66 Km a N di Cerignola (58396 abitanti)
74 Km a NW di Barletta (94814 abitanti)
83 Km a NW di Andria (100440 abitanti)
85 Km a NW di Trani (56217 abitanti)
93 Km a NW di Bisceglie (55422 abitanti)

Link evento INGV

Link articolo www.sannicandro.org

 

ShakeMap evento:

In questa mappa è riportata la distribuzione delle intensità strumentali . La scala utilizzata è la Scala Mercalli Modificata (MMI – Modified Mercalli Intensity) e si basa sui valori registrati di effettivo scuotimento del suolo in termini di accelerazione e velocità del suolo. In generale, la scala dell’intensità Mercalli si basa sugli effetti che lo scuotimento induce e che viene riportata da un osservatore.

 

I terremoti degli ultimi 90 giorni sul Gargano:

In questa mappa sono riportati gli epicentri dei terremoti con magnitudo >= 1.0 localizzati dalla Rete Sismica Nazionale negli ultimi 90 giorni. La grandezza del cerchio indica le diverse classi di magnitudo. I colori indicano i differenti intervalli temporali: i cerchi rossi sono gli eventi sismici localizzati nell’ultima ora, i cerchi arancioni sono quelli localizzati nelle ultime 24 ore, i cerchi gialli sono gli eventi sismici localizzati nelle ultime 72 ore, i cerchi blu sono gli eventi sismici localizzati nei giorni precedenti. La stella bianca e nera è l’epicentro del terremoto avvenuto.

 

Fonte: INGV – CNT (Centro Nazionale Terremoti)