INGV, la localizzazione automatica dei terremoti in tempo reale arriva sul web

INGV, la localizzazione automatica dei terremoti in tempo reale arriva sul web

Comunicato stampa INGV – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia

 

Dopo la positiva esperienza social sul canale Twitter @INGVterremoti, l’INGV lancia anche sul sito web istituzionale la localizzazione automatica preliminare degli eventi sismici.

Al via da domani, 19 giugno, la pubblicazione sul sito web dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) delle localizzazioni automatiche preliminari dei terremoti in tempo reale. Tale funzione riguarderà gli eventi sismici con magnitudo pari o superiore a 3.0, con parametri di qualità tali da garantire informazioni preliminari sufficientemente affidabili. Le informazioni verranno rese pubbliche contestualmente alla comunicazione inviata dalla Sala di Sorveglianza Sismica dell’INGV al Dipartimento della Protezione Civile (DPC).

La pubblicazione in real time della localizzazione automatica dei terremoti è stata lanciata per la prima volta già a settembre 2018 sul canale Twitter @INGVterremoti, ottenendo un positivo riscontro da parte degli utenti del social e, al contempo, soddisfacendo l’importante richiesta di una comunicazione tempestiva in occasione di terremoti avvertiti dalla popolazione.

Da domani, quindi, anche sul sito web istituzionale, nella sezione dedicata http://terremoti.ingv.it/, la lista degli eventi sismici localizzati dalle Sale di Sorveglianza dell’Istituto sarà implementata dai dati in tempo reale, con la stima provvisoria dei terremoti, l’indicazione dei valori preliminari di magnitudo minima e massima e la provincia o la zona dell’epicentro.
Una volta ultimata l’analisi dei segnali sismici e il calcolo della localizzazione e della magnitudo da parte del personale di Sala, la stima provvisoria verrà sostituita nella Lista Terremoti dal dato rivisto.

Comunicato stampa INGV – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia

Visita la nostra sezione sul rischio sismico, vulcanico e maremoto