Una struttura depressionaria che insiste sul Mediterraneo centro-occidentale è responsabile delle diffuse condizioni di instabilità sull’intero territorio nazionale. Il progressivo richiamo di aria fredda di origine artica da nord-est determinerà un significativo calo delle temperature a partire dalla serata del 25 febbraio 2018 sulla Puglia settentrionale, con nevicate sui rilievi fino a quote di 400 metri ed apporti al suolo puntualmente moderati sul Gargano. Sono altresì attesi venti da forti a burrasca dai quadranti settentrionali su tutta la regione.

Da lunedì, 26 febbraio, un’ulteriore sensibile diminuzione delle temperature e precipitazioni a carattere nevoso interesseranno l’entroterra pugliese fino a quote di pianura, con apporti al suolo da deboli a moderati.

Il Centro Funzionale Decentrato ha valutato ALLERTA GIALLA per rischio idrogeologico e venti su gran parte del territorio regionale, oltre che per neve sull’area garganica.

Aggiornamento situazione 27 febbraio 2018:
Sono in atto precipitazioni nevose su tutta la Puglia centro-settentrionale fino a quote di pianura, con apporti al suolo moderati. Tale situazione persisterà fino a tarda serata, quando è previsto un leggero miglioramento. Temperature in ulteriore calo sull’intero territorio regionale. Sono attivi i COV (Centri operativi viabilità) presso le Prefetture per il coordinamento dei mezzi spargisale/spalaneve sulle principali arterie viarie. Non ci sono al momento segnalazioni di criticità dal territorio e non risultano Comuni isolati.

Fonte articolo: Servizio Protezione Civile Regione Puglia

 

Questo slideshow richiede JavaScript.