La rubrica del volontario – La preghiera del volontario

La rubrica del volontario – La preghiera del volontario

La preghiera del Volontario di Protezione Civile

Signore, fa che questa tuta non debba mai sporcarsi di sangue,
ma che sia simbolo di armonia e infonda fiducia;
che queste corde non debbano mai sorreggere un ferito,
ma che servano da traino per diffondere l’amore e la solidarietà;
che i nostri fari servano ad illuminare soltanto volti sereni,
che la nostra barella trasporti solo allegria;
che le nostre manichette restino sempre asciutte;
che i nostri cani siano solo fedeli e giocosi compagni di vita,
che dalle nostre radio si diffondano solo messaggi di pace e di speranza;
che i nostri attrezzi siano strumenti per una vita migliore;
che i nostri mezzi portino solo pace e serenità e che la nostra pala rimanga,
per tutti, solo il simbolo della fatica e della partecipazione.
Signore, quando tutto questo non sarà possibile sostienici
nella nostra attività di soccorso che oltrepassa tulle le barriere ideologiche razziali e sociali e se mai ci fosse la necessità,
anche con tutti i nostri difetti e le manchevolezze umane,
là assistiti dal nostro Patrono SAN PIO,
noi saremo pronti: per limitare i danni che l’uomo ha causato;
per portare anche un semplice sorriso ed esprimere il significato della vera solidarietà.
Aiutaci ad aiutare chi si trova nella sofferenza, nelle ostentazioni, nelle calamità.
Amen.