Rischio meteo-idro

Nell’ambito del rischio meteo-idrogeologico e idraulico rientrano gli effetti sul territorio determinati da “condizioni meteorologiche avverse” e dall’azione delle acque in generale, siano esse superficiali, in forma liquida o solida, o sotterranee.

Le manifestazioni più tipiche di questa tipologia di fenomeni sono temporali, venti e mareggiate, nebbia, neve e gelate, ondate di calore, frane, alluvioni, erosioni costiere, subsidenze e valanghe.

Previsione meteo

Previsioni Meteo – San Nicandro Garganico (Fg)

ilmeteo.it

3bmeteo.com

Previsioni meteo – Suzzara (Mn)

ilmeteo.it

3bmeteo.com

Stazione meteo Suzzara (by Centro Meteo Lombardo)

Stazioni meteo live!

Link stazione meteoAmbiente e/è vita” – San Nicandro Garganico (Fg)
Link stazione meteoTorre Mileto Kiteboarding” – Torre Mileto (Fg)

Messaggi d’allerta Regione Puglia

Il Messaggio di allerta contiene una descrizione sintetica del fenomeno meteorologico atteso, le indicazioni sul livello di allerta dichiarato per zona di allerta e sulla fase operativa assunta dalla Struttura regionale di Protezione Civile, il periodo di validità della fase di allertamento*.

All’emissione di un Messaggio di allerta i soggetti e gli enti interessati ricevono un SMS di notifica dell’avvenuta pubblicazione del Messaggio sul sito web.

Avvisi e bollettini

Bollettini:

Il Centro Funzionale Decentrato emette quotidianamente, entro le 14:00, il Bollettino di criticità regionale nel quale, per ciascuna Zona di Allerta, è riportata la valutazione  dei livelli di criticità idrogeologica e idraulica attesi per la giornata in corso e le successive 24 ore.

Avvisi:

Il Centro Funzionale Decentrato (CFD) emette un Avviso di criticità regionale se dalle valutazioni tecniche viene stimato un livello di criticità moderata su una o più zone di allerta. Il CFD stabilisce l’opportunità di emissione dell’Avviso di Criticità regionale sulla base dei seguenti elementi:

  1. piogge previste;
  2. condizioni pregresse di saturazione dei suoli;
  3. piogge in atto, come misurate dalla rete di monitoraggio pluviometrico in telemisura;
  4. confronti  tra piogge, previste o misurate, e relative soglie pluviometriche;
  5. valutazioni in merito ad eventuali condizioni di criticità sul territorio regionale comunicate da parte dei soggetti del sistema di Protezione Civile.

L’avviso di criticità riporta l’inizio e la fine del periodo di validità e il livello di criticità valutato per ciascuna zona di allerta interessata.

Bollettini di aggiornamento

La fase di monitoraggio e sorveglianza, che segue all’emissione di un Bollettino di criticità almeno ordinaria, ha inizio quando l’evento meteorologico previsto si manifesta in una o più Zone di allerta e termina al cessare della criticità. Il monitoraggio meteo-idrologico consente di acquisire, in tempo reale, informazioni strumentali sull’evoluzione dei fenomeni osservati e di riscontrare i relativi effetti al suolo attraverso una continua interazione del CFD con la SOIR.

L’evoluzione nello spazio e nel tempo degli scenari di criticità viene seguita verificando in tempo reale il raggiungimento delle predeterminate soglie di criticità. A tale scopo è predisposto, con una periodicità subordinata all’intensità dell’evento, in ogni caso non superiore alle 12 ore, un Bollettino di aggiornamento regionale in corso di evento, contenente l’indicazione dei possibili scenari di rischio associati ai livelli di criticità raggiunti e dei territori dei comuni potenzialmente interessati.


Stazioni idrografiche e Bollettini Pluviometrici

Bollettino Pluviometrico Periodico – ARCHIVIO

I Bollettini Pluviometrici Periodici riportano, per ogni decade del mese, le osservazioni pluviometriche giornaliere relative a tutte le stazioni gestite dalla Protezione Civile Regione Puglia.


ONDATE DI CALORE

Si informano tutti i cittadini che dal 15 maggio al 15 settembre è attivo il Sistema nazionale di previsione allarme ondate di calore, che permette previsione, sorveglianza e prevenzione degli effetti delle ondate di calore sulla salute della popolazione.

Le categorie più suscettibili: anziani, neonati e bambini, donne in gravidanza, malati cronici, lavoratori all’aperto. Il numero 1500 attivo dal 29 giugno, tutti i giorni, compresi i festivi, dalle 10 alle 16 offre informazioi su bollettini, servizi sul territorio, prevenzione dei rischi

Invitiamo tutti ad attenersi alle indicazioni fornite dal Ministero della Salute per prevenire gli effetti delle ondate di calore.

http://www.salute.gov.it/portale/caldo/homeCaldo.jsp

Accedi al link di seguito riportato per consultare il Bollettino giornaliero delle ondate di calore

http://www.salute.gov.it/portale/caldo/bollettiniCaldo.jsp?lingua=italiano&id=4542&area=emergenzaCaldo&menu=vuoto&btnBollettino=BOLLETTINI

OPUSCOLI INFORMATIVI

Ministero della Salute – Arriva il caldo, come proteggerci

Ministero della Salute – Estate sicura. Caldo e lavoro. Guida per i lavoratori

Ministero della Salute – Come migliorare il microclima delle abitazioni durante l’estate